L’Armistizio del 1945. Un documento inedito dall’Archivio Storico della Reggia di Caserta  

Nell’Archivio Storico della Reggia è conservato un documento inedito, datato 3 maggio 1945, che chiarisce gli eventi di portata internazionale avvenuti, in quei giorni cruciali, tra le sale monumentali e il Giardino inglese. Il 29 aprile 1945, infatti, fu firmato l’atto di resa incondizionata delle forze nazifasciste in Italia, fissando il cessate il fuoco per il giorno 2 maggio. La guerra era finita.
Il documento ritrovato è una lettera scritta dal Direttore al Sovrintendente ai Monumenti di Napoli, da cui la Reggia dipendeva. Dopo un breve resoconto sulla situazione delle aree del Real Parco e della collina di San Silvestro occupate dai mezzi degli alleati, si legge: “le trattative delle truppe naziste e fasciste della repubblichina dell’alta Italia si sono svolte al Giardino Inglese e la firma dell’armistizio è avvenuta nella sala di rappresentanza di Astrea ove è ubicata la tazza di alabastro (studio del Maresciallo Alexander) alle ore 14 di ieri 2 maggio. Hanno presenziato rappresentanti della stampa estera e Ufficiali superiori dell’Esercito alleato”.
Grazie a questo documento recentemente ritrovato apprendiamo così che il 29 aprile 1945 al Giardino Inglese si svolsero le trattative segrete e la firma della resa incondizionata delle truppe nazifasciste. La firma ufficiale dell’armistizio avvenne il 2 maggio alla presenza della stampa estera e degli alti Ufficiali dell’Esercito alleato nella sala di Astrea, l’Anticamera per gli Ambasciatori ospiti al Real Palazzo trasformata in periodo di guerra in ufficio del Maresciallo Alexander, capo delle forze alleate.
Torna indietro
This site is registered on wpml.org as a development site.